24 Gennaio 2021

Grazie a chi ha creduto in me, grazie a chi mi ha sostenuto, sorretto, seguito…

Grazie a chi mi ha insegnato a credere in me stessa ed a cambiare la mia vita…

Stringo tutto questo con enorme gioia e amore.

Dietro c’è un viaggio interiore lungo due anni, e una scoperta di infinite nuove possibilità…

Ancora lo sto percorrendo… 

L’amore per me stessa mi ha fatto innamorare di nuovo della vita e la mia realtà è cambiata.

Oggi abbraccio questo nuovo traguardo perché vedo una persona completamente nuova. 

Dedicata alla ricerca del mio mondo interiore che mi ha permesso di vedere un “là fuori” completamente diverso.

Sono stati due anni difficili, scavarsi e combattere con i miei scheletri è stato doloroso ma allo stesso tempo miracoloso.

Perché quando attraversi la vergogna, il senso di colpa, la rabbia, la paura, il dolore, la tristezza, l’apatia, lo smarrimento, il rifiuto, abbandono, il tradimento fa tanto male che sembra quasi di dover morire ogni volta …

In realtà ogni volta salivo un gradino… e credetemi che faceva tanto male quanto bene…

Accogliere che tutte quelle vibrazioni/emozioni negative me le ero causate da sola e che nessuno aveva contribuito a farmi stare male è stata la vera svolta per trasformarli.

Perché se li avevo causati io, allora potevo anche toglierli…

Se quel malessere era solo mio, io potevo riuscire a trasformarlo.

Capire che affidarmi “al fuori” mi avrebbe lasciato in quello stato per tutta la vita, è stato come svegliarsi da un coma profondo.

Ed è in quel momento che è avvenuto il cambiamento, una passo alla volta, una lacrima alla volta, una consapevolezza alla volta, un corso alla volta, un libro alla volta…

La mia mente razionale mi ha permesso di studiare, mi ha permesso di capire, mi ha permesso di cambiare e trasformare le memorie impresse nel mio inconscio.

Perché una cosa è certa, non sarà la tua razionalità a cambiare la tua parte profonda, il tuo vero essere.

Ognuno di noi ha la sua storia, la sua sofferenza, ogni persona racconta il suo dolore… ma credetemi quelle sono solo storie…

Quello che veramente conta è cosa senti dentro mentre tutto ciò ti accade…

Quello che ho imparato in questi due anni è solo ascoltare ciò che sento dentro mentre la vita scorre giorno dopo giorno.

Ho capito che la rabbia è rabbia ed è la stessa che senti tu e che sento io.

Io posso sentirla mentre parlo con un’amica e tu puoi viverla mentre stai litigando con il tuo fidanzato/a.

Puoi sentire la tristezza guardando un film oppure un tramonto, mentre un’altra persona può  con lo stesso film sentire l’Amore e guardare lo stesso tramonto e sentire GRATITUDINE.

Perché non è MAI ciò che VEDI.. ma è sempre e soltanto ciò che SENTI … c’è lo stesso film, c’è lo stesso tramonto, il fuori è il solito per entrambi, ma il dentro è completamente differente.

Perché nulla esiste fuori, esiste solo ciò che esiste dentro di TE.

La differenza sarà se tu accoglierai con amore che quella rabbia, quella tristezza esiste dentro di Te e che la persona che hai di fronte o la situazione che stai vivendo è solo lì affinché tu possa vederla e sentirla.

Se la mia amica non fosse stata lì io non l’avrei mai vista e non avrei potuto toglierla. 

Ed è proprio a quella persona e a tutte quelle persone che va il mio più amorevole grazie. 

E tu dimmi… hai ringraziato il tuo fidanzato/a o lo stai ancora incolpando?

Con amore e gratitudine,

Stefania